Lettura: 5 minuti

Introduzione

L’Antelope Canyon è un luogo unico nel suo genere, nonché terra sacra per i nativi americani, che sono tuttora i custodi di queste meraviglie della natura.

Upper e Lower Canyon

Partiamo facendo subito una precisazione: in realtà ci sono due diversi Antelope Canyon che si possono visitare, lUpper ed il Lower.

foto illustrativa
Upper Antelope Canyon

Entrambi sono nei pressi di Page, in Arizona dove potete facilmente trovare un alloggio ed approfittarne anche per una visita al vicino Lago Powell (di cui parleremo in un post dedicato).

Il Lower Antelope Canyon è raggiungibile in auto e si trova poco fuori Page, vicino alla centrale elettrica (impossibile non vederla!), mentre per visitare l’Upper Antelope Canyon solitamente ci sono dei punti di raccolta direttamente a Page dai quali si parte su fuoristrada con la guida, poiché per raggiungere il canyon si percorre un lungo tratto off-road. 

Quale Canyon preferire

Ma ora sicuramente vi starete chiedendo… Qual è il più bello da visitare? Cos’hanno di diverso l’uno dall’altro?

Noi li abbiamo visitati entrambi, il Lower nel maggio 2016 e l’Upper nell’aprile 2017, quindi ve li possiamo raccontare!

Iniziamo con il dire che sono tutti e due spettacolari, non ce n’è uno più bello. Sono sempre presi d’assalto, quindi la prenotazione online è fortissimamente consigliata, soprattutto se volete avere l’occasione di fare il tour di mezzogiorno che permette, con le giuste condizioni meteorologiche, di ammirare i famosi fasci di luce che entrano dall’alto ad illuminare il canyon.

La visita al Lower Antelope Canyon è un po’ più avventurosa, essendo stretto in molti passaggi e con dei dislivelli da superare (ci sono anche delle scale in alcuni punti), mentre l’Upper Antelope Canyon è più corto e si sviluppa in piano.

Un’altra differenza è che nel Lower si entra in un punto e si esce alla fine da un altro, nell’Upper, una volta arrivati in fondo al canyon si torna indietro al punto di partenza.

Questo potrebbe essere importante nell’orientare la vostra scelta sull’Upper, poiché permette di fare due passaggi nello stesso posto. 

Attrezzatura fotografica: cosa è permesso portare all’interno dell’Antelope Canyon

Importante dire che nei canyon si entra a gruppi e con la guida, non sarete pertanto liberi di andare in giro da soli o di fermarvi troppo in un posto, anche perché verreste richiamati dal vostro capogruppo o mandati avanti dall’arrivo del gruppo successivo. 

Si può entrare con la fotocamera, ma senza alcuno zaino e senza treppiede; questo è ammesso, e anzi raccomandato/obbligatorio, in caso di tour fotografico.

foto illustrativa
Lower Antelope Canyon

C’è moltissima confusione all’interno perché ovviamente gli spazi sono stretti e le persone sono tante, nell’Upper inoltre ci sono anche gli incroci continui con i gruppi che viaggiano nella direzione opposta. I prezzi sono simili e sempre in aumento, quindi anche per questo motivo meglio se prenotate in anticipo. 

Visita tradizionale o tour fotografico?

Nella nostra prima visita abbiamo prenotato un normale tour per il Lower Antelope Canyon nel primo pomeriggio. E’ stato molto bello ma ricordo una grandissima confusione e una lunghissima coda prima di riuscire a scendere le scale che portano all’entrata del canyon.

Da un punto di vista fotografico in queste condizioni scordatevi le foto senza persone perché è semplicemente impossibile! Sarete costretti ad inquadrature verso l’alto (comunque affascinanti), ad isolare qualche dettaglio, o a sfruttare quella frazione di secondo in cui magari la scena si libera per uno scatto velocissimo…

Avrete già intuito che è meglio optare per un tour fotografico!!!

Infatti l’anno seguente, la nostra visita all’Upper è stata organizzata così: prenotazione online 6 mesi prima, orario 11.30; tour fotografico per me e tour tradizionale per mio marito. 

Il tour fotografico dura 30-40 minuti in più, quindi siamo partiti insieme ma rientrati a Page, sempre con la guida, ad orari diversi. Durante la visita i gruppi erano divisi, quindi ci siamo incrociati ma non abbiamo fatto il tour insieme. 

Prenotare un tour fotografico ha però degli enormi vantaggi: primo tra tutti la dimensione del gruppo. Noi eravamo in 6 più la guida, i gruppi tradizionali sono di circa 20 persone. 

Cavalletto e piccola borsa fotografica ammessi. Più tempo a disposizione e possibilità di scattare in assoluta calma e tranquillità perché, cosa più importante di tutte, la guida blocca il traffico delle persone permettendo di scattare sempre senza nessuno che rovini l’inquadratura! Inoltre si fa carico di lanciare sabbia in aria per accentuare gli effetti dei raggi di luce o per creare cascate di sabbia dalle rocce. Posso dirvi in tutta onestà che la nostra guida è stata brava e premurosa, lasciandoci sempre tutto il tempo necessario per le foto. Pensate che alla fine sinceramente ero anche un po’ stufa di fotografare!!!

Consigli tecnici

Passando a qualche dettaglio tecnico, per la scelta della lente direi grandangolo senza dubbi: gli spazi all’interno del Canyon sono stretti e angusti, non è possibile gestire le distanze e per far entrare tutta la visuale nell’inquadratura non c’è altra scelta. Io sono andata con il 10-24 Fuji, montato sulla X-T2 che è un aps-c. 

Altra cosa: l’interno del canyon è un ambiente estremamente polveroso e sabbioso, quindi una volta dentro non sognatevi di cambiare l’obiettivo, mi raccomando! Portate anche un filtro protettivo per la lente e un panno morbido per la pulizia da tenere in tasca per sicurezza. 

Ricordo che indossavo una giacca blu (in aprile non è caldissimo da quelle parti) e alla fine del tour aveva cambiato colore! Ah sì, c’è anche il giro sulla sabbia in fuoristrada aperto che contribuisce al tutto!

foto illustrativa
Lower Antelope Canyon

Obbligata la scelta di scattare in braketing: la luce del sole crea molto spesso forti contrasti sulle rocce e con questo metodo riuscirete sempre a recuperare e gestire al meglio luci ed ombre in post produzione. 

Pare che dal 01/01/2018 il Lower Antelope Canyon non offra più la possibilità di effettuare tour fotografici. Pertanto se volete optare per questa soluzione, affrettatevi a prenotare l’Upper!

Le foto in questa pagina, dall’alto: 

Lower Canyon, hand held con polarizzatore, 18mm, 1/60 sec., F 3.5, ISO 5000; 

Upper Canyon, su treppiede, 11mm, 0,8 sec., F 8.0, ISO 250;

Upper Canyon, su treppiede, 12mm, 0,5 sec., F 8.0, ISO 250.

Questi ovviamente sono solo alcuni esempi delle innumerevoli opportunità fotografiche che questo posto veramente speciale può offrire!

…See ya & ciao for now!

Lascia un commento