Lettura: 5 minuti

Quando andare a Budapest

Budapest è la bellissima capitale dell’Ungheria. L’ho scoperta da poco e devo dire che mi è piaciuta moltissimo; è vivibile tutto l’anno ma d’inverno, con la neve diventa ancora più magica.

foto panoramica
vista del Parlamento di Budapest

Come muoversi a Budapest

Io ho visitato la città principalmente a piedi. Ma se avete bisogno di velocizzare gli spostamenti Budapest è ben servita dai mezzi pubblici (autobus, tram e metro); si possono acquistare biglietti singoli o carnet da 10 corse validi per tutti i mezzi a poco meno di 1€ a ticket nei distributori automatici che si trovano all’ingresso della metropolitana o vicino alle fermate degli autobus.
Per andare e tornare dall’aeroporto c’è un autobus dedicato (il 100E) il cui ticket costa c.a 3 euro per un’ora di viaggio. Questa linea è sempre molto affollata, quindi fate attenzione e prendetevi per tempo. In alternativa c’è il taxi, mezzo più costoso ( 20€) ma certamente più affidabile. La compagnia ufficiale è la FöTaxi.

Cosa vedere a Budapest

Da dove cominciare? Sono innumerevoli le cose da vedere a Budapest!

  • Il Parlamento, è l’edificio più imponente della città e difficile da non notare. Vi consiglio la visita guidata al suo interno, prenotabile e acquistabile anche on line e disponibile in diverse lingue tra cui anche l’italiano.
immagine illustrativa
parlamento di Budapest by night
  • Le scarpe sulla riva del Danubio, toccante memoriale dell’Olocausto poco lontano dal Parlamento.
  • Il ponte delle Catene, il più antico della città che fu costruito per collegare Buda e Pest.
immagine panoramica
il ponte delle Catene
  • Il Castello di Buda che svetta sul Danubio. Da lì è possibile ammirare uno splendido panorama della città.
  • Il Bastione dei Pescatori (il mio posto preferito) e la chiesa di S. Mattia. Sembra il regno delle principesse. La sua architettura e il candore dei suoi monumenti vi conquisterà! Inoltre è un punto panoramico eccezionale anche per immortalare nella sua maestosità il Parlamento situato giusto di fronte.
immagine illustrativa
bastione dei pescatori Budapest
immagine illustrativa
il parlamento di Budapest visto dal Bastione dei Pescatori
  • La Piazza degli Eroi: enorme piazza dedicata ai sette capi tribù che fondarono la città.
  • La Cittadella: il punto più alto di Budapest. Costruita dagli Asburgo nel 1854 con lo scopo di vigilare la città.
  • L’Isola Margherita: quasi completamente pedonale è raggiungibile in autobus, tram o a piedi. Si accede dal ponte successivo a quello delle Catene. Luogo ideale dove trascorrere la mattinata passeggiando all’ombra di un immenso parco verde. Qui è abitudine dei residenti portare a spasso il cagnolino, fare attività sportiva lungo le sponde del Danubio, prendere il sole negli stabilimenti balneari o semplicemente cercare un po’ di tranquillità.
  • Le Terme: Budapest è famosa per i suoi bagni termali. Non potete lasciare la città senza averne provato almeno uno. Tra i più famosi i bagni Gellert (in foto) e i bagni Szechenyi.
immagine illustrativa
bagni Gellert
  • Basilica di Santo Stefano: imponente struttura neoclassica, situata nella zona di Pest. La cupola è visitabile, ma attenzione perché per salire in cima è richiesto il pagamento solo in contanti.
  • La Grande Sinagoga: delimita il quartiere ebraico. La zona adiacente, di notte si anima di gioventù per la presenza di moltissimi pub e locali notturni. La sinagoga è chiusa il venerdì.
  • Il Market Hall: uno dei mercati della città, il più grande. Qui gli abitanti di Budapest vengono a fare la spesa e i turisti a curiosare o mangiare nella zona superiore in cui sono allestiti dei veri e propri ristoranti con vendita anche per asporto. L’accesso è vietato ai cani.

Dove alloggiare a Budapest

Budapest ha molto da offrire e trovare un alloggio giusto per voi, sarà un gioco da ragazzi. Consiglio di cercare la vostra sistemazioni non troppo distante dalle sponde del Danubio, area in cui si concentrano maggiormente attrazioni, supermercati e mezzi pubblici.

Cosa mangiare

Budapest offre molte alternative: dai fast food alla cucina raffinata, ce n’è per tutte le tasche.
Da provare assolutissimamente il Gulash, il piatto tipico. Non c’è una ricetta unica, ogni famiglia ha il suo ingrediente segreto quindi non limitatevi ad assaggiarlo in un locale solo!
La specialità è la carne: pollo, manzo, maiale ma specialmente anatra. Vita dura per i vegetariani!!!!
La cucina ungherese è speziata. Troverete la paprika quasi in ogni piatto!
Non ho amato particolarmente i dolci, invece, forse perché eccessivamente ricchi di panna e burro. Gli unici che, secondo me, vale la pena menzionare sono KÜRTŐSKALÁCS (il dolce più antico di Ungheria, chiamato dolce delle fiere che a Budapest è venduto nei baracchini degli ambulanti) e Kakaós Csiga (una chiocciola di cioccolato).
Andate a sbirciare il mio profilo Tripadvisor: troverete le recensioni dei locali che ho provato!

Come pagare

A Budapest non c’è l’Euro ma il Fiorino Ungherese.
Le carte sono accettate ovunque (tranne per salire sulla cupola della Basilica di Santo Stefano!) e senza limiti d’importo, un po’ come in America.
Se però avete bisogno di contanti, vi consiglio di prelevare al bancomat con la vostra tessera. Soluzione più economica rispetto al cambio valuta.

Se avete qualche giorno in più, allora non dovete perdervi il paesino di Szentendre, a pochi chilometri dalla capitale ungherese. Se vi va di approfondire, vi basta cliccare sulla parola Szentendre e verrete reindirizzati all’articolo che abbiamo scritto!

Ora che avete le informazioni di base non vi resta che partire. Cosa state aspettando?

Ciao for now!
Giugli

Lascia un commento