Lettura: 6 minuti

Cosa ti puoi aspettare da un posto chiamato Death Valley? Scenari tetri, teschi ovunque e desolazione? Tutt’altro! Nonostante il suo nome terrificante, una grande bio diversità sopravvive nella Death Valley.

Dove si trova la Death Valley

La Death Valley è il più grande parco nazionale degli Stati Uniti (se escludiamo quello dell’Alaska) con un’area di più di 13 mila km quadrati che vanta al suo interno numerosi e differenti scenari, situato nello Stato della California e del Nevada. Quasi 1.000 miglia di strade asfaltate e sterrate forniscono l’accesso a luoghi sia popolari che remoti.

La strada principale che attraversa il Parco nazionale della Valle della Morte da est a ovest è la California Highway 190. A est del Nevada, la US Route 95 è parallela al parco da nord a sud con le autostrade di collegamento a Scotty’s Junction (State Route 267), Beatty (State Route 374 ) e Lathrop Wells (State Route 373). Facilmente raggiungibile da Los Angeles e Las Vegas.

Come visitare la Valle della Morte

Per poter visitare il parco nazionale è necessario avere un pass. Il costo di questo permesso varia in funzione del mezzo con cui deciderete di entrare. Vediamoli insieme:

  • Costo d’ingresso alla Death Valley – per veicolo – $ 30,00

Questo permesso consente a tutte le persone che viaggiano con il titolare del permesso in un unico veicolo privato non commerciale (auto / camion / furgone) di uscire e rientrare nel parco tutte le volte che lo desiderano durante il periodo di 7 giorni dalla data di Acquista

  • Costo d’ingresso alla Death Valley – per motocicletta – $ 25,00

Questo permesso consente alle persone che viaggiano su una moto di uscire e rientrare nel parco tutte le volte che desiderano durante il periodo di 7 giorni dalla data di acquisto.

  • Costo d’ingresso alla Death Valley – a persona – $ 15,00

Questo permesso consente a un singolo individuo che viaggia a piedi oa persone che viaggiano su una bicicletta di uscire e rientrare nel parco tutte le volte che lo desiderano durante il periodo di 7 giorni dalla data di acquisto.

  • Esiste poi un pass annuale del costo di $ 55,00 che fornisce l’ingresso gratuito alla Death Valley per 12 mesi dalla data di acquisto

Il pagamento online dei biglietti d’ingresso al parco può essere effettuato su Recreation.gov. Il parco non richiede una prenotazione per l’ingresso, solo un biglietto d’ingresso o un pass per il parco.

Maggiori informazioni si possono trovare sul sito ufficiale del parco: Death Valley National Park

Cosa vedere nella Death Valley

In questo bacino sotto il livello del mare, la siccità costante e il caldo estivo record fanno della Death Valley una terra estrema. Tuttavia, ogni estremo ha un contrasto sorprendente: le vette torreggianti sono ricoperte di neve invernale; rari temporali portano vasti campi di fiori selvatici; oasi lussureggianti ospitano pesciolini e offrono rifugio alla fauna selvatica e agli esseri umani.

Queste sono le parole che si possono leggere sul sito del parco, ma quali sono i luoghi imperdibili?

Zabriskie Point⠀

Magico al tramonto ma non meno affascinante durante il giorno, questo paesaggio ai confini della realtà è uno dei punti panoramici più belli di tutta la Death Valley!⠀

Zabriskie Point - Death Valley
Zabriskie Point – Death Valley

Reso forse ancor più famoso, almeno per noi italiani, dall’omonimo film capolavoro di Antonioni del 1970, Zabriskie Point è comodamente raggiungibile in auto e dista poche miglia da quello che può essere considerato il cuore del parco, ovvero il Furnace Creek Visitor Center (giusto giusto un leggero richiamo alle temperature elevate della zona!).⠀

Un comodo parcheggio e un breve sentiero vi permetteranno in pochi minuti di immergervi in questo spettacolo della natura che sembra veramente appartenere ad un altro pianeta!⠀

La Death Valley è senza dubbio uno dei parchi più belli degli Stati Uniti, tuttavia vi sconsiglio di avventurarvi qui in piena estate: fuori dall’auto resistereste solo pochi minuti alle temperature che superano i 40 gradi!⠀

Badwater Basin

Il Badwater Basin è il punto più basso di tutto il continente Nord Americano, 86 metri sotto il livello del mare.⠀

Badwater Basin - Death Valley
Badwater Basin – Death Valley

E’ uno dei punti più caldi della Death Valley ed è il fondale di un antico lago talmente ricco di sali minerali da rendere l’acqua non potabile (da qui il nome bad water).⠀

E’ possibile camminare in questo ambiente aridissimo dove tuttavia l’acqua è ancora presente, anche se non in superficie, ma per avere un’idea della sua maestosità vi consiglio di salire a Dante’s View, da dove ho scattato la prossima foto.⠀

Dante’s View

Si tratta di un punto panoramico su una vicina montagna dove avrete una vista magnifica dell’intera valle e, da non sottovalutare, trovandosi a oltre 1.600 metri di altezza, non sarete sconvolti dal caldo!⠀

Badwater Basin Death Valley
Badwater Basin vista dal Dante’s View nella Death Valley

Ci sono anche dei sentieri che portano ad altri punti panoramici, ma se non volete camminare già dal punto facilmente raggiungibile in auto avrete una vista meravigliosa!⠀

Mesquite Flat Sand Dunes

Questo piccolo deserto è circondato da montagne (tra cui Telescope Peake, Black Mountains e Panamint Range) che lo rendono sicuramente originale e suggestivo. Alcune dune sono molto alte e bisognerà camminare un po’ per raggiungerle, in quanto si trovano nella parte più interna, ma una volta in cima vi assicuro che la vista sarà magnifica, soprattutto all’alba!⠀

Mesquite Flat Sand Dunes
Mesquite Flat Sand Dunes – Death Valley

Le Mesquite Flat Sand Dunes sono tra i miei paesaggi “di dune” preferiti, probabilmente insieme al Wadi Rum e al deserto del Qatar con il suo inland sea.

Dove dormire nella Death Valley

Queste dune si trovano poco più a nord del Furnace Creek Visitor Center, vicino al minuscolo villaggio (se così si può chiamare) di Stovepipe Wells, dove vi consiglio di cercare alloggio nel caso in cui voleste trascorrere la notte all’interno del parco, in quanto decisamente più economico rispetto alle sistemazioni che si trovano nella zona di Furnace Creek.

All’interno del parco ci sono solo quattro alberghi dove poter alloggiare: Furnace Creek Ranch, Furnace Creek Inn, Stovepipe Wells Village (citato nel paragrafo precedente) e Panamint Springs Resort.

Vi sono anche dieci campeggi nel parco, ma nelle notti estive la temperatura resta comunque alta ed è pertanto molto difficile dormire. Se cercate maggiori informazioni sul clima del parco, abbiamo scritto questo articolo: Death Valley: perché fa così caldo?

Curiosità

Immerso in una valle remota tra i Cottonwood e Last Chance Ranges, il Racetrack è un luogo di straordinaria bellezza e mistero. The Racetrack è una playa, un fondale asciutto, meglio conosciuto per le sue strane rocce in movimento.

Le forze erosive fanno cadere le rocce delle montagne circostanti sulla superficie della pista. Una volta sul pavimento della playa, le rocce si muovono sulla superficie piana lasciando dietro di loro una scia. Alcune delle rocce in movimento sono grandi e hanno viaggiato fino a 500 metri. Nel corso degli anni sono state suggerite molte teorie per spiegare il mistero di questi movimenti delle rocce. Un progetto di ricerca ha suggerito che una rara combinazione di condizioni di pioggia e vento consente alle rocce di muoversi. Una pioggia di circa 1/2 pollice bagnerà la superficie della playa, fornendo una superficie solida ma estremamente scivolosa. Forti venti di 50 mph o più, possono far scivolare i grandi massi lungo il fango scivoloso.

Se inizialmente non avevamo grandi aspettative verso la Death Valley, devo dire che dopo averla visitata ci è rimasta nel cuore!⠀

Cosa ne pensate? Ci siete mai stati? E’ un posto che vorreste visitare?

…ciao 4 now!

Lascia un commento