Proseguono i racconti delle città fantasma visitate durante i nostri diversi on the road in giro per gli Stati Uniti. Oggi è il turno di Nelson, Ghost Town del Nevada, una tappa imperdibile per coloro che desiderano scoprire l’anima autentica del selvaggio West americano.

Questa suggestiva “città fantasma”, affonda le sue radici in un’epoca passata, ma continua a rivivere tutt’oggi, come destinazione turistica, a soli 45 minuti da Las Vegas. In questo articolo vi racconterò la sua storia, dalla nascita ai giorni nostri, dando qualche suggerimento per vivere al meglio la vostra futura visita della città.

Giulia Bean a Nelson, Nevada
Ciao, sono Giulia Bean e questo è il mio blog in cui scrivo di Stati Uniti e Islanda, ma anche di borghi fantasma, mete Far West e viaggi pet friendly!
Durante gli on the road organizzati con il mio socio occulto ho imparato sempre qualcosa di nuovo.
Per esempio che a poco meno di un’ora da Las Vegas esiste una piccola Ghost Town di nome Nelson, un tempo città mineraria e ora location di film e video musicali.
Scoprite chi sono e seguite le mie avventure anche su Instagram e Facebook!

Nelson da città mineraria a ghost town

Nelson Ghost Town

Nel 1775 un gruppo di spagnoli scoprì le prime vene d’oro in questa zona del Nevada, che venne battezzata El Dorado. Un gran numero di cercatori iniziano ad accorrere da tutto il paese, dando vita a una vera e propria febbre dell’oro. Scacciati gli spagnoli, nel 1850 vennero scoperte altre grandi quantità di oro e si formarono i primi insediamenti.

La città di El Dorado era un semplice agglomerato di tende e capanne, ma con il passare del tempo la città si sviluppò iniziando a prosperare e diventando ufficialmente una città mineraria con l’apertura della miniera d’oro Techatticup, nel 1861.

La città diventò sempre più catalizzatrice di uomini avidi e violenti, trasformando molto presto la sua reputazione da città fiorente a centro minerario più fuori legge del suo tempo.

La malavita erano così diffusa che perfino le forze dell’ordine evitavano completamente la città. Nel 1897, un cercatore e capo campo di nome Charles Nelson fu trovato assassinato nella sua casa, insieme ad altre quattro persone. La città fu ribattezzata Nelson in sua memoria.

Durante il periodo di massimo splendore, numerosi minatori lavorano duramente per estrarre l’oro e altri minerali preziosi dalla terra. Le miniere di Nelson erano famose per la loro ricchezza e molti fecero fortuna proprio grazie a questa attività.

Tuttavia, come spesso accade le miniere iniziarono a esaurirsi e, nel corso degli anni Nelson venne lentamente abbandonata portando alla graduale caduta della città.

Cosa vedere e fare a Nelson Ghost Town Nevada

città fantasma Nelson, Nevada

Ci sono diverse cose da vedere e fare, quando si visita Nelson, per immergersi completamente nella magia della città fantasma.

Le rovine e gli edifici storici abbandonati, molti dei quali restaurati, si trovano lungo le strade polverose della città. Proprio grazie al suo stato di conservazione, Nelson ha mantenuto il suo fascino e la sua autenticità, attirando visitatori da tutto il mondo.

La città fantasma è molto raccolta e a prima vista non sembrano esserci troppe cose da vedere, ma affidandosi a Eldorado Canyon Nevada e ai suoi Eldorado Canyon Mine Tours, potrete partecipare a visite guidate e conoscere i racconti appassionanti sulla storia della città fantasma.

Tra questi è possibile partecipare anche a tour guidati a Techatticup, la miniera d’oro più antica e ricca del Nevada meridionale, in funzione dal 1861 al 1942, e vedere le vene di quarzo in cui scorrevano l’oro e l’argento.

È possibile comunque esplorare gli edifici storici in modo indipendente, ammirando i veicoli d’epoca e gli oggetti storici, immaginando la vita nel Vecchio West.

Nelson, Nevada

dettagli Nelson

Per coloro che cercano un’esperienza ancora più avventurosa, è possibile partecipare a escursioni in fuoristrada nel deserto circostante o fare un tour in elicottero per ammirare la bellezza della zona dall’alto.

Tra le proposte disponibili, i turisti (e non solo) possibile prenotare (a pagamento) servizi fotografici professionali ambientati tra le rovine di Nelson.

Nonostante la sua natura di città fantasma, Nelson offre alcuni servizi di base. L’unico edificio “abitato” è l’Antique Rose Emporium, un negozio di antiquariato che offre una vasta selezione di oggetti d’epoca e curiosità. I servizi igienici sono situati all’esterno dell’edificio, in gabbiotti in legno in stile western.

L’emporio funge anche da piccolo museo e punto informativo, dove poter iscriversi ai tour guidati. Non ci sono stazioni di servizio o ristoranti, quindi è consigliato portare con sé cibo e acqua.

Orari di apertura e costi

Appena arrivate a Nelson, dirigetevi all’emporio per la registrazione e il pagamento di 10 dollari a persona, per poi girare liberamente per la piccola città. La Ghost Town è aperta ogni giorno dalle 8:00 alle 18:00. I visitatori devono lasciare la proprietà dopo il tramonto.

Gli orari dei tour possono variare. La visita di un’ora e venti della miniera ha un costo di 20 dollari a persona.

Nelson e l’industria cinematografica

Nelson, città fantasma in Nevada
Rottami di scenografie cinematografiche
Nevada Nelson Ghost Town
Velivolo utilizzato per la realizzazione di film a Nelson

Nelson ha fatto da sfondo ad alcune riprese cinematografiche, ed è considerata la location preferita da molti registi di Hollywood grazie al suo autentico aspetto da città fantasma. Tra i film più famosi ricordo “3000 miglia per Graceland” e “Desperado”.

Ma non solo, grazie al suo fascino storico e alle sue strutture old style, Nelson è diventata un popolare set per servizi fotografici e video musicali.

In città è possibile vedere molto spesso fotografi all’opera e in quella circostanza, alcune aree potrebbero essere interdette per l’evento in corso.

Visitare Nelson: posizione e attrazioni vicine

Nelson Ghost Town si trova nello stato del Nevada, nella contea di Clark, vicino alle sponde del fiume Colorado, poco a sud della diga di Hoover a circa 45 minuti di auto da Las Vegas. Il percorso è diretto e veloce, rendendo la città fantasma una destinazione ideale per una gita di un giorno.

Oltre a esplorare la città fantasma stessa, i visitatori possono godere delle bellezze naturali circostanti, tra cui le vicine rive del Colorado. Nelson è anche un punto di partenza tattico per raggiungere altre attrazioni nei dintorni di Las Vegas, come il Red Rock Canyon e il Valley of Fire State Park.

Conclusioni: Nelson, uno sguardo affascinante al passato del Nevada

bus di Nelson

Nelson, Nevada, è una cittadina fantasma affascinante un luogo dove è possibile immergersi completamente nel passato e scoprire il fascino del selvaggio West americano.

Quando passeggiate tra i ruderi polverosi, fate attenzione a dove mettete i piedi. Trovandoci in una zona desertica, all’ombra di cespugli, cactus o rottami non è infrequente incontrare serpenti e piccoli roditori.

Fotografate gli edifici storici e lasciatevi trasportare indietro nel tempo da questa affascinante cittadina fantasma nel cuore del deserto del Nevada.

Inserite Nelson tra le città fantasma da visitare negli USA, non deluderà le vostre aspettative!

Tornate a trovarmi nel blog ogni volta avete bisogno di ispirazione e cercatemi su Facebook o Instagram per quattro chiacchiere in real time!

Ciao 4 now!

Se questo articolo ti è piaciuto o ti è stato d’aiuto, lascia un commento o condividilo con i tuoi amici

👇🏻 👇🏻 👇🏻 👇🏻 👇🏻 👇🏻 👇🏻

Lascia un commento