• Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Italia
  • Tempo di lettura:12 minuti di lettura
  • Commenti dell'articolo:0 commenti

Fino a poche settimane fa, quando pensavo all’intaglio delle zucche, la prima cosa che immaginavo era un volto spaventoso illuminato da candele al suo interno, realizzate per la notte di Halloween.

Dopo aver partecipato ad un laboratorio creativo, il mio punto di vista è letteralmente cambiato. Le zucche non si trasformano solo in volti spaventosi, ma anche in splendidi bouquet e centrotavola. E a fine articolo vi svelerò i cinque segreti per mantenere la zucca fiorita bella più a lungo!

Ciao, sono Giulia Bean e questo è il mio blog in cui scrivo di Islanda e Stati Uniti, ma anche di borghi fantasma, mete Far West e viaggi pet friendly!
Durante gli on the road organizzati con il mio socio occulto ho imparato sempre qualcosa di nuovo.
Quest’anno ho partecipato a un laboratorio molto speciale per realizzare una zucca fiorita.  Oggi vi racconto come scegliere, intagliare e decorare una zucca per renderla un bellissimo centrotavola o un’idea regalo per questo periodo autunnale.
Scoprite chi sono e seguite le mie avventure anche su Instagram e Facebook!

Quale zucca scegliere per creare la zucca fiorita

zucche decorative

Con la fine dell’estate riprendono tutte quelle bellissime attività per impegnare le giornate più grigie e autunnali. Quest’anno, anche se il caldo ha faticato a lasciarci, mi sono iscritta ad un laboratorio creativo per realizzare una zucca fiorita, organizzato da “Le Zucche di Emily”, un campo di zucche inaugurato quest’anno a Musile di Piave, scoperto mentre aggiornavo l’articolo sui Campi di zucche in Veneto e Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con una fiorista e scenografa.

La prima cosa che ci hanno insegnato è stata scegliere la qualità della zucca. Le zucche infatti non sono tutte uguali: escludendo quelle commestibili, ce ne sono di più o meno acquose.

Un classico esempio di zucca acquosa è quella di Halloween: molto facile da tagliare, la sua durata però è molto breve. Infatti si suggerisce di intagliarla proprio a ridosso del 31 ottobre perché, dopo pochi giorni, ammuffisce ed è da buttare.

Questa è una cosa che proprio non possiamo permetterci, se dobbiamo creare un centrotavola per le feste o da regalare.

Ecco perché l’ideale è optare per le zucche decorative. Possono essere grandi o piccole, di vari colori e avere una forma tonda, allungata o a pera. Hanno scorza molto più dura rispetto alle altre, per cui si farà più fatica ad intagliarle, ma contenendo molta meno acqua delle altre, permetterà una vita maggiore delle creazioni realizzate con esse.

zucche decorative per creazioni

Non ha importanza quale voi scegliate, l’importante è che abbia una base stabile.

L’unico limite sarà la vostra creatività. Io ho optato per una a forma di pera.

zucca a forma di pera

Quali materiali servono per la creazione della zucca fiorita

A seconda del tipo di zucca fiorita che vorrete creare, sarà necessario che vi procuriate alcuni materiali acquistabili facilmente in fioreria, in vivaio, in agraria e in tutte le rivendite di articoli per giardinaggio.

Vi  faccio la lista della spesa:

  1. coltello affilato
  2. pennarello o penna biro
  3. forbici a punta tonda
  4. cucchiaio o raschietto
  5. bacinelle
  6. fogli di cellophane trasparente
  7. spugna per fiori finti
  8. spugna per fiori freschi
  9. una forbice da giardinaggio
  10. fiori finti e freschi di diverse varietà

Passaggi fondamentali per realizzare il vostro centrotavola

Taglio e svuotamento della zucca

Si inizia con il segnare con un pennarello o una biro una linea, dove verrà fatto il taglio del “cappello” della zucca.

Se avete optato per un zucca tonda, rimanete almeno due dita sopra alla sua metà, in modo che l’imboccatura non sia troppo ampia; se invece avete optato per una zucca allungata, tagliatela di un terzo della sua altezza, in modo che l’apertura non sia, al contrario, troppo stretta.

Assicuratevi che i coltelli siano sufficientemente affilati. Io mi sono trovata bene con uno dalla lama seghettata e appuntita, che mi ha permesso di incidere e affondare bene il coltello. Questa è la parte più impegnativa della creazione.

Utilizzate una bacinella per gli scarti. Una volta aperta, svuotate la zucca della polpa, i semi e i filamenti presenti al suo interno aiutandovi con un cucchiaio da gelato.

Fate attenzione a non scavare troppo, altrimenti rischiate di bucare la zucca!

Preparazione e inserimento della spugnetta nella zucca

cellophane sopra zucca

Prendete un foglio di cellophane e piegatelo a metà. Stendetelo sopra all’apertura che avete realizzato in cima alla zucca e, con l’aiuto dell’impugnatura di un paio di forbici, inseritelo all’interno della zucca, in modo che il foglio sia il più aderente possibile alle pareti.

Non preoccupatevi se il cellophane fuoriesce dalla zucca. Lo sistemeremo in seguito.

A questo punto dovete avere già in mente che tipo di composizione realizzare, se optare per i fiori finti o quelli freschi, perché il tipo di spugnetta che andrete ad utilizzare sarà diversa.

Spugnetta per fiori finti

preparazione zucca fiorita secca

Se optate per i fiori finti, scegliete la spugnetta (di colore grigio e secca al tatto) e iniziate a tagliarla per fare in modo che si possa inserire all’interno della zucca.

La spugnetta ha la forma di un parallelepipedo, per cui se la vostra zucca è lunga e stretta, basterà limare gli angoli. Ovviamente la zucca non ha la stessa dimensione della spugna per cui, se dovesse essere necessario, prendetene parte di un’altra per riempire i lati vuoti. L’importante è che abbiano tutte la stessa altezza.

Spugnetta per fiori freschi

preparazione zucca fiorita fresca

Prima di procedere con la sagomatura della spugnetta per fiori freschi, riempite una bacinella d’acqua e appoggiate la spugnetta verde nell’acqua, con il lato delle scritte verso l’alto.

Spoiler: dietro a questo procedimento, c’è il primo segreto di longevità della zucca fiorita, che vi spiegherò meglio a fine articolo!

Mi raccomando non sagomate la spugnetta per fiori freschi prima di averla bagnata, altrimenti si sbriciolerà tutta.

spugnetta per fiori freschi

Qualunque tipo di spugnetta voi scegliate, assicuratevi di inserirla fino in fondo all’interno della zucca e lasciatene fuoriuscire soltanto due o tre dita di altezza. Se troppo alta, accorciatela ancora.

A questo punto, tagliate il cellophane in eccesso e, con l’aiuto della punta della forbice inseritelo tra la spugnetta e l’interno della zucca, in modo che non sia più palesemente visibile. Non vi preoccupate se non “sparisce” totalmente, tanto verrà nascosta dai fiori.

cellophane nascosto

Scelta dei fiori e inizio decorazione

fiori per decorare la zucca fiorita

Siamo arrivati alla parte creativa della composizione!

Che abbiate scelto la versione secca o quella fresca, iniziate prendendo i fiori più coprenti (ad esempio edera ed ortensia), tagliate un pezzettino in modo che il gambo sia sporgente e infilatelo nella spugna dal basso verso l’alto. Non preoccupatevi se i gambi fuoriescono dalla spugna, verranno coperti  dalle successive decorazioni. Continuate per tutta la circonferenza della zucca in modo da coprire il cellophane precedentemente inserito.

Dopo aver completato il giro, infilate un po’ dappertutto le altre tipologie di fiori (freschi o secchi) cercando di tenere un gambo non troppo lungo per evitare l’effetto spazio vuoto e l’ammosciato quando si seccheranno i fiori freschi.

Suggerimento: scegliete massimo 3 colori, renderà la composizione più armoniosa.

A seconda che la vostra zucca sia tonda o ovale, fate in modo di inserire un fiore centrale più alto degli altri, per dare un ritmo alla composizione.

Giocate con i fiori! Nessuno vi vieta di mixare fiori freschi a secchi. Ricordatevi solo di scegliere la spugnetta corretta in partenza.

Risultato finale

la zucca fiorita di Giulia Bean

zucche fiorite prima e dopo
zucche fiorite prima e dopo le creazioni

Et voilà! Questo è il risultato delle composizioni fatte dalle partecipanti al corso quel giorno! La mia è quella con i fiori freschi!

Chi di voi riconosce quali fiori ho utilizzato?

Segreti di longevità della zucca fiorita

composizione fiorita

Siamo giunti al momento dei segreti di longevità per le vostre creazioni!

  1. Durante la preparazione della zucca fiorita con fiori freschi, (mi raccomando!) non spingete la spugnetta con le mani sott’acqua per velocizzare il processo di immersione, ma lasciate che l’acqua piano piano la inzuppi lentamente. Eviterete che si formino delle bolle d’aria che rovineranno prematuramente la vostra composizione!
  2. Sempre se optate per i fiori freschi, una volta alla settimana, bagnate con poca acqua la spugna, versando lentamente l’acqua dall’alto, facendo attenzione a non farla fuoriuscire dalla zucca.
  3. Conservate la vostra zucca fiorita al fresco. Se notate che in casa inizia ad esserci troppo caldo, spostatela in veranda, o nelle stanze già fresche della casa, oppure fuori in terrazza o nel pianerottolo all’ombra, così facendo eviterete il deperimento della zucca e dei fiori.
  4. Tastate ogni tanto la vostra zucca, in modo da accorgervi se è l’ora di sostituirla con un’altra zucca intagliata o con un vasetto: la vostra composizione potrà essere “travasata” in sicurezza prendendola in blocco dalla base.
  5. Se avete optato per i fiori freschi e vi accorgete che stanno sfiorendo, eliminate quelli irrecuperabili, mantenendo quelli che anche in versione secca fanno la loro bella figura, scegliendo un nuovo contenitore adatto alla dimensione che assumerà la composizione. Vi metto qui un esempio!

zucca fiorita secca

Spero davvero che questo tutorial possa esservi stato utile. Fatemi sapere se vi siete dilettati/e anche voi con questa attività e, se vi fa piacere condividete con me, nei modi che più preferite, il vostro risultato finale!

Qui vi lascio due esempi di composizione “zuccose” che potrete realizzare per addobbare i vostri ingressi o gli angoli della vostra casa.

creazioni zuccose
Esempio di composizione “zuccosa”
il mio angolo zucca fiorito a casa
Il mio angolo zucca fiorito a casa

Tornate a trovarmi nel blog ogni volta avete bisogno di ispirazione e cercatemi su Facebook o Instagram per quattro chiacchiere in real time!

Ciao 4 now!

Se questo articolo ti è piaciuto o ti è stato d’aiuto, lascia un commento o condividilo con i tuoi amici

👇🏻 👇🏻 👇🏻 👇🏻 👇🏻 👇🏻 👇🏻

Lascia un commento