Lettura: 14 minuti

Il Natale è alle porte e come ogni anno ci troviamo all’ultimo a non saper cosa regalare a parenti e amici. Ho pensato di venirvi in aiuto con questo articolo, con qualche idea per regali di Natale azzeccati!

Non sarà il solito articolo di affiliazione con una sterile lista di oggetti inutili che una volta ricevuti vengono messi in un angolino o riciclati alla prima occasione. Vorrei cogliere l’occasione per farvi scoprire anche delle realtà artigianali che meritano davvero di essere conosciute. E ovviamente tutte provate in prima persona dalla sottoscritta!

Regali di Natale azzeccati: artigianato locale

Per un breve periodo della mia vita sceglievo di possedere delle cose, piuttosto che altre, solo per non venire esclusa dagli altri. Omologazione era la parola d’ordine. Per fortuna è stata una breve parentesi adolescenziale, perché nel profondo non mi è mai piaciuto avere le stesse cose degli altri. Non so se vi è mai capitato di provare quella piacevole sensazione nell’indossare un capo d’abbigliamento, una borsa, un ciondolo artigianale… Non scambiatelo per narcisismo e nemmeno per un lusso per pochi. Per possedere un’opera d’arte non è necessario spendere una fortuna. Per provare questa sensazione di esclusività basta entrare nel mondo della produzione artigiana locale. Le realtà che vi sto per raccontare hanno in comune la creatività, l’originalità e un messaggio molto importante.

Le Conturbanti – Brand & Concept Store

Le conturbanti
Stefania e Marta cofounder di “Le Conturbanti” foto di Carlotta Bianco

Due personalità diverse, ma legate dallo stesso folle amore per il fashion, l’originalità e i colori esagerati.

Stefania e Marta sono due giovani imprenditrici che nel 2014, dopo anni di esperienza nel settore della moda e dell’abbigliamento, decidono di uscire allo scoperto con la loro creazione: il turbante! È un copricapo originale, double face con una combinazione di tessuti e colori che lo rende irresistibile. Un prodotto giovane, ma che strizza l’occhio alle donne di tutte le età e indossabile praticamente in ogni occasione.

Le loro collezioni vengono dapprima vendute all’interno del negozio di abbigliamento in cui lavorano come dipendenti e portate in giro nei vari mercatini a cui Marta e Stefania partecipavano assiduamente… fino ad approdare a Milano: la capitale della moda!

Nel 2019, decidono di fare il grande passo: aprire il loro negozio. Ma è riduttivo chiamarlo tale. Lo store de Le Conturbanti è un mondo fatto di colori, sorrisi, gioia. Varcare la soglia di quel piccolo ambiente è come entrare nell’abbraccio accogliente di Stefania e Marta.

I turbanti de Le conturbanti
I turbanti de Le Conturbanti – foto di Carlotta Bianco

Il loro manifesto

Per capire bene il pensiero che sta alla base della creazione del turbante vi riporto il loro manifesto:

Crediamo che un turbante possa svoltarti la giornata. Soprattutto dopo una nottata passata insonne perché la prole piangeva.. o perché hai fatto le capriole a letto invece di dormire (ci siamo capite!).

Se poi è accompagnato da un sorriso l’effetto è conturbante! Ad un look sobrio preferiamo ornarci di chincaglieria. Perché al LESS IS MORE scegliamo il tintinnio dei bracciali infilati compulsivamente.

Non siamo sorelle ma crediamo nella sorellanza e nella visione comune del nostro futuro. A volte ci smarriamo nei grovigli dei nostri progetti, allora spargiamo glitter per illuminarci la strada.

L’arcobaleno è il nostro colore preferito. ECCOCI! Questo è il nostro manifesto, il nostro credo e volevamo condividerlo con voi. Stefania e Marta

Per la realizzazione dei turbanti e dei successivi kimono, bomber, felpe e abiti si avvalgono di una piccolo laboratorio sartoriale. La scelta delle stampe utilizzate sui tessuti non è casuale: Marta e Stefania sono alla continua ricerca di collaborare con artisti, disegnatori professionisti e Tatoo Artist per realizzare prodotti sempre più accattivanti.

Per citarne alcuni: Enrica Mannari, Jennifer Bouron, Eleonora Fiori e Lucille Ninivaggi.

Le conturbanti
Le Conturbanti – foto di Carlotta Bianco

Una delle manifestazioni più importanti a cui Le Conturbanti partecipano in questi ultimi anni è il “Defilè della Rinascita”, un evento promosso dall’Associazione Oncologica San Bassiano, che vede donne di tutte le età, malate, in cura o guarite, sfilare in passerella a Bassano del Grappa, indossando i vestiti creati dall’Atelier Raptus&Rose di Silvia Bisconti e i turbanti di Marta e Stefania.

Se ancora non le seguite su Instagram, [@le.conturbanti] fatelo! Vi sapranno conquistare con la loro simpatia, con il loro entusiasmo, con i loro contenuti BOMBer (realizzati in collaborazione con Carlotta Bianco) e non potrete fare a meno di diventare loro sostenitrici… o come amano chiamare la loro community, delle vere COCORITE!

Per questo Natale, fate un salto nel loro Concept Store di Portogruaro, oppure andate a sbirciare il loro shop online (leconturbanti.it). Sono sicura troverete i vostri regali di Natale azzeccati!

Disegnata – Eco illustrazioni

illustrazione Disegnata
Illustrazione Disegnata – equilibrio sui sogni

Disegnata ha incrociato per caso la mia strada pochi giorni fa.

Abitualmente, guardo su Instagram le storie di Teresa Agovino, ingegnere ambientale che, tra le innumerevoli attività che svolge, divulga pillole informative legate alla sostenibilità nel suo Green Corner di 60 secondi, da cui imparo sempre molto.

Questa volta stava però scartando un piccolo omaggio ricevuto da due giovani illustratori. All’interno del pacchetto c’erano delle meravigliose opere d’arte: un’agenda giornaliera, dei segnalibri e un set di decorazioni ecologiche per l’albero di Natale con delle illustrazioni pazzesche! Così ho approfondito un po’ in autonomia e scoperto tante cose davvero belle… talmente belle che non ho resistito ad acquistare. Posso quindi confermare che dal vivo sono ancora meglio!

Presentazione

Lascio la parola ai fondatori di Disegnata per le dovute presentazioni:

Eccoci, siamo Sara e Guido,

compagni nella vita e nel lavoro, illustratori, grafici ma soprattutto sognatori.

Disegnata per noi è l’occasione di mettere a frutto il nostro piacere e il nostro talento nel disegno per cercare di fare qualcosa di più:

”accompagnare le persone a tirar fuori la loro parte migliore, credere in loro stesse ed essere parte attiva del cambiamento”

Ci auguriamo che le nostre creazioni possano essere semi nel cuore di chi li riceve.

Disegnata nasce tanto tempo fa, ma nel 2015 in una casetta nel bosco tra mare e montagna due persone si sono messe in gioco, hanno lasciato la certezza di lavori sicuri per inseguire un sogno e una strada che faceva battere il cuore.

Se siamo arrivati fin qui è grazie a tutte le persone che negli anni hanno “visto” aldilà dei colori la profondità di quello che è “disegnata”.

Perché sono definite eco illustrazioni? Perché vengono scelte solo carte certificate, utilizzati acquerelli naturali e stampe made in Italy. Le prossime immagini parlano da sole! Queste illustrazioni trasmettono serenità, gioia e traspare lo stile di vita slow che caratterizza la quotidianità di Sara e Guido.

A Natale regala Disegnata
A Natale regala Disegnata
carta regalo Disegnata
Carta regalo Disegnata
calendario Disegnata
Calendario Disegnata
prodotti Disegnata
Prodotti Disegnata

Le loro stampe d’arte o i prodotti di cartoleria sono venduti su tutto il territorio nazionale, ma anche online.

Per rispettare i loro principi ecofriendly, tutti i prodotti Disegnata sono confezionati e spediti con un packaging plastic free. Le scatole sono realizzate con carta 70% riciclata e con busta portadocumenti in carta.

Vi invito a visitare il loro sito (www.disegnata.com) e a leggere la sezione dedicata ai loro valori. Sono sicura che le loro parole, oltre ai bellissimi disegni, vi sapranno conquistare.

Regali di Natale azzeccati: prodotti e servizi a km zero

Le ceste natalizie della Fattoria di Sara e Giulia

Cosa c’è di meglio nel regalare a Natale del buon cibo? e se fossero prodotti a chilometro zero? Allora saranno sicuramente regali di Natale azzeccati!

Poco distante da casa mia, da qualche anno è nato un luogo speciale, che sposa la filosofia della produzione a ciclo chiuso, in cui persone, animali e terreni, vivono in armonia e ai ritmi della natura.

La Fattoria di Sara e Giulia

Nella Fattoria di Sara e Giulia, vengono prodotti i cereali per la pasta e i panificati, le verdure per il dado vegetale e coltivati gli alberi da frutto con cui vengono preparate le confetture, SENZA utilizzare prodotti chimici di sintesi, ma solo grazie a buone pratiche di coltivazione.

pasta della fattoria di Sara e Giulia
Pasta della fattoria di Sara e Giulia

Sara e Giulia sono le fortunate bambine che stanno crescendo in questa realtà, insieme ai loro genitori: il fattore Denis e Anna. La fattoria è dotata di un impianto solare termico e fotovoltaico, stufe e forno a legna per avere un’indipendenza energetica.

Questa piccola azienda si trova a Fossalta di Portogruaro. È aperta al pubblico il giovedì dalle 16 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 12:30, ma potrete troverete i loro prodotti anche presso alcuni rivenditori di fiducia, consultabili nel loro sito internet.

Geograficamente la fattoria si trova ad una manciata di chilometri dalle zone balneari di Bibione, Caorle e Lignano e da qualche anno è anche B&B; ha infatti deciso di aprire le sue porte a viaggiatori di passaggio e persone che desiderano soggiornare fuori dai soliti circuito turistici.

Tra i miei suggerimenti per regali di Natale azzeccati, quindi includo le buste e le ceste natalizie con i deliziosi prodotti di questa realtà locale e altamente sostenibile. Spediscono in tutta Italia, ma le prenotazioni sono aperte fino al 12 dicembre. Date una sbirciatina alle loro proposte sul sito: fattoriadisaraegiulia.com

Ceste natalizie la fattoria di sara e giulia
Esempio di cesta natalizia della Fattoria di Sara e Giulia

Iscrizione al Centro Cinofilo Friendlypets ASD

Alzi la mano chi ha un cane o conosce chi condivide la propria vita insieme ad un quadrupede. Sono certa che vi è già venuto in mente qualcuno! Sempre più spesso infatti i cani sono parte integrante delle nostre famiglie. Perché allora non regalare a queste persone la possibilità di aumentare l’affiatamento con il proprio amico a quattro zampe, di conoscere meglio il suo modo di vivere, di imparare a socializzare e divertirsi frequentando un centro cinofilo?

Centro Cinofilo Friendlypets ASD

C’è chi regala un corso di aerobica in palestra e chi un corso cinofilo. Ritengo sia un regalo utilissimo sia per chi ha bisogno di aiuto per correggere problemi comportamentali che possono essere emersi, ma anche per imparare a vivere in armonia anche nella vita di tutti i giorni e non solo tra le mura domestiche. Iscriversi ad un corso cinofilo può essere anche un’alternativa alla palestra, anche per praticare uno sport insieme al proprio cane!

Centro Cinofilo Friendlypets ASD
Centro Cinofilo Friendlypets ASD

Nella mia zona, per esempio è possibile frequentare il centro cinofilo Friendlypets ASD che, tra le diverse discipline, offre la possibilità di praticare Agility, Obedience, Rally-Obedience e Mantrailing (o ricerca olfattiva), ma anche partecipare alle decine di iniziative che ogni anno vengono organizzate, tra cui le passeggiate didattiche o i corsi PCR – Proprietario Cinofilo Responsabile.

Un cane che si sa comportare nella società, che non fa danni, che non crea problemi, è un cane il cui proprietario porterà con sé ovunque. E un proprietario che conosce le regole del vivere civile con il proprio cane e che si occupa responsabilmente di lui, è una persona che sarà ben vista dalla collettività e che sarà sempre accolta a braccia aperte insieme al suo amico a 4 zampe. Per questo motivo non è solo il cane a dover conoscere le regole, ma anche il proprietario a doversi dimostrare responsabile nei suoi confronti. Il motto del PCR® è: “Un cane non è solo un privilegio, è anche una responsabilità”.

Se siete della zona, vi suggerisco di frequentare Friendlypets ASD di Portogruaro, ma sono sicura che ci sarà un centro cinofilo anche vicino a casa vostra. Sarà un regalo sicuramente azzeccato!⠀

Regali di Natale azzeccati: libri

Basta fare il primo passo

Mollare tutto e partire. È quello che ha deciso di fare Andrea dopo aver conosciuto Federica, stanco di vivere la sua vita chiuso dentro ad un ufficio e sentirsi davvero vivo negli unici due periodi dell’anno in cui poteva prendere ferie e viaggiare. Il libro racconta del viaggio zaino in spalla di due ragazzi che per 1013 giorni hanno viaggiato per il mondo con un budget 15 euro al giorno. Sui social li trovate con lo pseudonimo di Trip ‘n Roll.

Basta fare il primo passo – La vera storia di un viaggio intorno al mondo. Andrea Giuffrida – Trip ‘n Roll

 

Vivi ogni giorno come se fosse il primo

La storia di Francesca Barbieri, in arte Fraintesa, probabilmente già la conoscete. Una giovane Travel Blogger, una pioniera di questo mestiere che aprì il suo blog di viaggi più di dieci anni fa e che ha fatto della sua passione un lavoro.

Tre anni fa le diagnosticano un cancro al seno molto aggressivo che cambiò per sempre la sua vita. Non ne parlò ai suoi follower. Io la conobbi sui social per caso, proprio in quel periodo e mai avrei immaginato che dietro a quel bell’aspetto e a quei post ritratta in Paesi bellissimi, si celasse tanta sofferenza. Dolore che fece emergere solo dopo aver vinto la sua battaglia nel 2019. Francesca, infatti rivela al mondo la sua malattia e apre una raccolta fondi. Con una parte del ricavato inizia il giro del mondo in solitaria: la sua missione è trasmettere la sua esperienza e spiegare la fondamentale importanza di una diagnosi precoce.

Il viaggio però viene interrotto un mese prima del termine per la ricomparsa della bestia. La sua non è una storia a lieto fine, ma è una storia di speranza. Questo libro postumo parla di Francesca, dei suoi viaggi, della sua vita e del suo mondo interiore.

Vivi ogni giorno come se fosse il primo. Il lungo viaggio di Fraintesa. Francesca Barbieri

Basta dirlo

Ho sentito parlare di questo libro alla radio, una sera, mentre stavo tornando a casa dal lavoro. Era stata una giornata pesante e nella mia testa frullavano tanti pensieri tristi, legati ad incomprensioni che erano sorte con alcuni clienti. L’autore era ospite di Radio Deejay.

Il suo modo di parlare ha subito attirato la mia attenzione. Con un tono di voce caldo, calmo e selezionando con estrema cura i termini con cui si esprimeva, stava spiegando come le parole che usiamo non condizionino solo le altre persone, ma anche il nostro cervello e “Lo stesso vale per certe frasi e modi di dire che ci sentiamo ripetere fin da bambini – “così fai piangere la mamma”, “l’erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del re”, innescando un meccanismo che inconsapevolmente ci fa del male; le frasi agiscono come incantesimi: alcune ci fanno stare bene e altre demoliscono la nostra autostima e ci impediscono di essere felici” e io voglio essere felice!

Basta dirlo. Le parole da scegliere e le parole da evitare per una vita felice. Paolo Borzacchiello

Regali di Natale azzeccati a tema travel

Instadarium, il calendario

Anche quest’anno faccio parte degli Igers che hanno contribuito alla realizzazione di Istadarium 2022, il calendario da
tavolo che raccoglie una foto per ogni giorno dell’anno.

365 foto che (come recita la pagina iniziale del calendario) “testimoniano il nostro bel paese visto attraverso gli occhi di tutti noi che spesso scrutiamo ben al di là dell’orizzonte”.

Ho la possibilità di offrirvi uno sconto del 20% sull’acquisto del calendario (senza spesa minima).
Basterà usare il codice RositaRondinePasticciona nel campo “codice sconto” una volta giunti al carrello del sito istadarium.com.

Potrebbe essere un ottima idea regalo per Natale, che dite?

Se volete far parte anche voi degli Igers che contribuiranno alla creazione del prossimo ISTADARIUM 2023, non aspettate oltre ed iscrivetevi qui ???? @istadarium

Istadarium
Istadarium – foto tratte dal sito
Calendario a portafoglio
Istadarium – foto tratte dal sito
Calendario a portafoglio
Calendario a portafoglio

Prodotti Legami – Milano

In chiusura di questo articolo permettetemi di suggerirvi qualche prodotto un po’ più commerciale. Io vado matta per i prodotti Legami – Milano perché non hanno un costo esagerato e sono esteticamente bellissimi.

Per noi amanti dei viaggi entrare nel mondo Legami è come fare un tuffo nel nostro ultimo on the road, anche se magari abbiamo le gambe sotto ad una scrivania. Power bank a forma di Avogado, prese di corrente a tema mappamondo, sacche viaggio, mouse tematici e tante idee regalo natalizie super utili in ogni occasione.

Esempio di prodotti Legami per il Travel
Esempio di prodotti Legami per il Travel

Conclusioni

Ok, lo so! Questo è l’articolo più lungo che abbia mai scritto, MA se siete arrivati fino a qui, spero non sia perché avete saltato tutto per leggere solo le conclusioni! Ho voluto raccontarvi queste realtà perché credo fermamente valgano la pena di essere conosciute. E che al di là del Natale possono essere scelte frequentate anche in altre occasioni!

Un Travel blog però non può esimersi dal proporre anche un viaggio come idea regalo… perciò eccolo qui un bell’articolo su come trascorrere delle Vacanze di Natale alternative: 7 proposte diverse dalle solite mete. Considerando l’attuale situazione in cui stiamo vivendo, ho selezionato per voi alcune destinazioni, ad oggi, facilmente raggiungibili!

Fatemi sapere cosa ne pensate… e nel frattempo vi auguro di trovare i vostri regali di Natale azzeccati!

…ciao 4 now!

Lascia un commento