Lettura: 9 minuti

In bus: Destination Blue Lagoon è il partner di trasporto ufficiale che effettua partenze di andata e ritorno da Keflavík e Reykjavík.

In taxi: prontamente disponibili da qualsiasi parte di Reykjavík o Keflavík.

L’acqua di mare geotermale della Laguna Blu nasce in falde acquifere vulcaniche a 2000 metri di profondità.

Quando la centrale geotermica di Svartsengi prese vita alla fine degli anni ’70, uno dei vantaggi non intenzionali della produzione di energia geotermica dell’impianto fu una fuoriuscita di liquido caldo e stagnante nel campo di lava accanto alla struttura. Nessuno lo sapeva all’epoca, ma questo riversamento segnò l’alba della Blue Lagoon e la nascita di una futura struttura di lusso.

L’energia geotermica, sfruttata e prodotta nello Svartsengi Resource Park, è l’unica fonte di elettricità, riscaldamento e acqua calda della Blue Lagoon Iceland.

Temperatura dell’acqua

La temperatura dell’acqua della Laguna Blu è generalmente compresa tra 37°C e 40°C rimanendo calda tutto l’anno nonostante il tempo e le diverse stagioni.

Angoli di tranquillità all'interno della Blue Lagoon
Angoli di roccia lavica all’interno della laguna blu in Islanda

Qualità dell’acqua della laguna

La Blue Lagoon contiene nove milioni di litri di acqua di mare geotermale che si rinnova naturalmente ogni 40 ore. Il campionamento regolare di questa risorsa naturale, ricca di sale, silice e altri minerali, mostra che i batteri estranei non prosperano nell’ecosistema lagunare. Pertanto, non sono necessari disinfettanti come il cloro. In sostanza, la laguna è un ecosistema autopulente.

panoramica della Blue Lagoon
Acqua della laguna

Dal 2003, Blue Lagoon è stata insignita della Bandiera Blu, uno dei marchi di qualità ecologica assegnati a spiagge e porti turistici. Per ottenere la Bandiera Blu è necessario soddisfare e mantenere una serie di rigorosi criteri ambientali, educativi, di sicurezza e di accessibilità.

Quanto costa Blue Lagoon Iceland?

La Blue Lagoon ospita al suo interno, oltre alle piscine termali, due ristoranti, due hotel e una Retreat Spa con annessa omonima area termale privata. Si può accedere solo su prenotazione e con acquisto del biglietto online. Il prezzo varia a seconda dei servizi inclusi nei pacchetti.
Comfort Blue Lagoon, pacchetto base a partire da 58 euro che comprende:
  • ingresso alla Laguna Blu
  • maschera al fango di silice
  • uso di asciugamano
  • 1° drink a scelta
Premium Blue Lagoon, a partire da 75 euro comprende:
  • ingresso alla Laguna Blu
  • maschera al fango di silice
  • due maschere aggiuntive a scelta
  • uso di asciugamano
  • 1° drink a scelta
  • uso dell’accappatoio
  • 1 bicchiere di spumante se si cena al ristorante Lava
Lusso Retreat Spa, a partire da 402 euro include:
  • cinque ore di lusso presso i centri benessere della Retreat Spa
  • uno spogliatoio privato
  • accesso illimitato sia alla Retreat Lagoon che alla Laguna Blu
  • un drink a scelta
  • prodotti per la cura della pelle
  • accesso al Ristorante Spa
  • ingresso agli spazi sotterranei
  • il rituale della Blue Lagoon

Cos’è il rituale della Blue Lagoon?

Il Rituale è un percorso di benessere che si basa sui tre elementi naturali della Laguna Blu: silice, alghe e minerali. Questi i benefici dei trattamenti:

la silice, l’iconico minerale bianco della Laguna Blu, deterge e rinforza la pelle, regalando un aspetto fresco, puro e radioso

l’alga Blue Lagoon rinnova, nutre e idrata la pelle, con effetti di ringiovanimento

la potente gamma di minerali della Blue Lagoon ha effetti energizzanti sulla mente e sul corpo, esfoliando la pelle e stimolando la circolazione.

maschera di silice Blue Lagoon
Maschera di silice

Informazioni utili e consigli pratici sulla Blue Lagoon

All’arrivo, vi verrà dato un braccialetto su cui verranno caricati i servizi inclusi nel vostro biglietto, ma avrà molteplici usi: sarà la chiave del vostro deposito bagagli e funzionerà anche come carta di credito in acqua, perché non si maneggiano soldi nella Blue Lagoon.

Vi verrà assegnato un armadietto privato all’interno dello spogliatoio comune. Vi consigliamo di riporre tutti gli oggetti di valore (come gioielli, scarpe, macchine fotografiche, ecc.) al suo interno;

Usate un balsamo per i capelli: l’acqua della Laguna Blu ha alti livelli di silice che non è dannosa per i capelli. Tuttavia, se i vostri capelli si bagnano, possono diventare rigidi e difficili da gestire. Pertanto, vi consigliamo di cospargervi i capelli di balsamo prima di entrare nella laguna e di lasciarlo applicato per tutto il tempo. Se non lo avete con voi, vi verrà fornito gratuitamente nella zona doccia.

Bevete, perché immersi in acqua calda, c’è il rischio di disidratazione. Lungo le sponde o sotto i ponti della laguna sono installate delle fontanelle d’acqua potabile ad uso gratuito.

cartello che ricorda di idratarsi benevendo acqua
Cartello che ricorda di idratarsi benevendo acqua

Se portate gli occhiali da vista e scegliete di indossarli nella Laguna Blu, assicuratevi di non immergerli nell’acqua. La silice può danneggiare le lenti. Se indossate lenti a contatto, vi consigliamo di rimuoverle prima di entrare in laguna perché il sale, i minerali e gli altri elementi presenti nell’acqua della Blue Lagoon possono irritare gli occhi.

Dove mangiare all’interno della Blue Lagoon

Caffetteria e sala da pranzo interna

Situato nel complesso principale di Blue Lagoon, la caffetteria e la sala da pranzo interna offrono un’allettante gamma di spuntini freschi e bevande rinfrescanti, con vista sulla laguna. Queste aree sono aperte durante gli orari di apertura della Blue Lagoon.

Lava Restaurant

Costruito in una magnifica scogliera di lava sulla sponda occidentale della Laguna Blu, il Lava Restaurant combina viste mozzafiato, elegante architettura e cucina islandese a base di ingredienti freschi, locali e di stagione.

Spa Restaurant

Prima, durante o dopo le terme, potrete godere dell’atmosfera incantevole del ristorante e delle sue gustose pietanze. Non c’è un dress-code, infatti gli ospiti possono entrare sia in accappatoio, sia vestiti normalmente. Non sono necessarie prenotazioni.

Moss Restaurant

Questo ristorante è menzionato nel sito ufficiale della Blue Lagoon, ma non si trova all’interno della struttura, bensì a Grindavik, dove si possono assaporare squisite reinvenzioni della cucina islandese. Consigliato dalla Guida Michelin 2020, Moss è considerata la punta di diamante della Blue Lagoon, offrendo anche un menù vegano. La prenotazione online è obbligatoria.

Dormire negli hotel della Blue Lagoon Iceland

Blue Lagoon Iceland ospita due hotel progettati per armonizzarsi con il paesaggio vulcanico.

Hotel Silice

L’Hotel Silice è dotato di laguna privata e include nel prezzo a notte della camera l’ingresso alla Blue Lagoon.

Retreat Hotel

Il Retreat Hotel è stato concepito e creato all’interno di una colata lavica secolare, l’hotel è circondato dalle acque della Blue Lagoon e offre agli ospiti l’accesso totale all’omonima Spa sotterranea e alla Laguna Retreat.

Scelte alternative alla Blue Lagoon

I costi per entrare, ma ancora di più per potersi concedere il lusso di mangiare o addirittura dormire all’interno della Blue Lagoon sono davvero esorbitanti. Per chi ha soldi da spendere ci sono ulteriori alternative alla Blue Lagoon? Vediamo alcune delle altre terme in Islanda.

Mappa delle principali terme in Islanda
Mappa delle principali terme in Islanda lungo il circolo doro e non solo

Sky Lagoon

Recentemente è stato inaugurato un altro centro termale a Reykjavík, nella zona del porto: Sky Lagoon. Non lasciatevi ingannare dalla location scelta, anche se ci troviamo in una zona portuale, infatti, il centro è un luogo rinomato, con piscine a sfioro con vista sul mare, servizi esclusivi e ovviamente prezzi stellari.

Laugarvatn Fontana

Ci siamo imbattuti in questo centro dopo la visita alla cascata Gullfoss. In realtà non stavamo cercando un posto dove rilassarci, ma dove poter pranzare e cercando su Google abbiamo trovato il loro ristorante a buffet. Abbiamo poi scoperto che qui cuociono il pane sfruttando il calore geotermico: dopo aver preparato l’impasto lo sigillano all’interno di una pentola e lo sotterrano dentro ad una buca per alcune ore. Noi lo abbiamo provato ed è veramente buonissimo!

Buffet del Laugarvatn Fontana con vista sulle terme
Buffet del Laugarvatn Fontana con vista sulle terme

Mývatn Nature Baths

Nel primissimo viaggio in Islanda ci siamo concessi un ingresso al Mývatn Nature Baths. Avevamo scelto questo centro termale per una questione di budget. Il prezzo infatti è un po’ inferiore rispetto a quello della Blue Lagoon, come i servizi offerti e la dimensione del centro. Ci troviamo a nord est dell’Islanda, dove clima e temperature sono un po’ più imprevedibili rispetto al sud dell’isola. L’esperienza ci è piaciuta molto, ma imparagonabile con il lusso della Laguna Blu.

Mývatn Nature Baths
Mývatn Nature Baths

Terme naturali gratuite in Islanda

In tutta Islanda sono presenti numerosissime vasche, piscine e sorgenti calde gratuite. Se il vostro budget non vi permette l’ingresso alle terme più rinomate, ecco la soluzione che fa per voi! Molto spesso bisogna faticare parecchio per raggiungerle, ma la soddisfazione sarà enorme! Ve ne segnaliamo alcune con i relativi link per gli approfondimenti. Alcuni di loro rimandano al sito Guide to Iceland, che organizza dei veri e propri dei tour delle terme islandesi immerse in meravigliosi paesaggi.

Reykjadalur Hot Spring Thermal River:  è sempre stato un luogo popolare tra la gente del posto in Islanda e negli ultimi anni i turisti si sono uniti a loro per godere il tepore dell’acqua di queste vasche.

Seljavallalaug vasca geotermale a due ore dalla capitale Reykjavík. È una vasca artificiale costruita da un imprenditore locale nei primi anni ’20.

Sorgente termale a Landmannalaugar ideale per rilassare la muscolatura dopo una delle tante escursioni che si possono intraprendere in questo luogo incantato.

Guðrúnarlaug una vasca termale in pietra ricostruita (l’originale è stata distrutta da una frana) in un contesto vichingo davvero suggestivo.

Hellulaug: è una piscina geotermale profonda 60 cm, vicino alla spiaggia di Vatnsfjörður. Ci troviamo sui fiordi dell’Ovest.

Conclusioni: vale la pena visitare la Blue Lagoon?

Siamo stati due volte in visita alla Laguna Blu negli ultimi viaggi; la prima volta abbiamo optato per l’ingresso serale (anche e sopratutto per una questione economica) ma non siamo rimasti soddisfatti; in quell’occasione non ci siamo goduti appieno la struttura e soprattutto il panorama perché, anche per questioni di sostenibilità, l’illuminazione esterna era insufficiente: in pratica non abbiamo visto nulla, nemmeno le tanto bramate aurore boreali, perché il cielo era nuvoloso!

La seconda volta invece abbiamo optato per l’ingresso diurno (pacchetto Confort) nella primissima fascia oraria, in modo da trascorrere l’intera mattinata alle terme e rientrare a casa per il pranzo; durante il nostro ultimo viaggio abbiamo alloggiato a Grindavik, posto strategico e nettamente più economico, per raggiungere velocemente sia la Blue Lagoon sia il vulcano islandese Fagradalsfjall, in quel periodo ancora in attività.

Ma allora, vale la pena visitare la Blue Lagoon? La risposta per noi è ASSOLUTAMENTE Sì! Nel vostro soggiorno in Islanda, concedetevi il lusso di una visita alla Laguna Blu. Ma qualunque tipo di terme islandesi voi scegliate, ricordatevi sempre di controllate se in quel periodo dell’anno sono aperte e con quali orari.

A questo proposito, vi lasciamo il link al sito ufficiale di Blue Lagoon www.bluelagoon.com per approfondimenti su prezzi, orari e attività da poter fare una volta entrati alle terme più lussuose d’Islanda.

….ciao 4 now!

Lascia un commento